Burkina Faso Foundation live @ Officine Colors 2004

Pubblicità

Come anticipato, su queste pagine pubblicheremo un po’ di articoli e immagini prese dal nostro archivio storico. Le prime che abbiamo pescato sono quelle dei Burkina Faso Foundation, gruppo di giovanissimi musicisti che, nati anche per motivi “umanitari” come tradisce il loro nome, finirono per ritagliarsi dello spazio su molti palchi pinerolesi di allora. Paolo Rovara, Nathalie Gelso, Marco Magnano, Gianluca Buttigliero, Stefano Negrin, Federico Gonin, Pietro Bertot, sono alcuni dei membri di questa band reggae e ska di inizio millennio.

Dei BFF Groovin’ parlò nella rubrica “Le Spiripippe – le pippe mentali di Spiritin”, uno spazio in pillole curato da Franco Depetris, nel quale venivano forniti alcuni dettaglio su gruppi ascoltati dal vivo. Di seguito ve ne forniamo il testo integrale.


I Burkina Faso Foundation nascono dopo un lungo periodo di gestazione, iniziato nell’agosto 2002 e terminato nel giugno 2003, ad opera di Duttù (ex Rough Brains) e Pinokkio (ex Loskatarros) ai quali si sono via via aggiunti tutti gli altri elementi, fino al completamento della formazione con il fondamentale contributo “organizzativo” di Billo.

La scelta del nome deriva da una ben precisa motivazione, è infatti ferma intenzione di questi giovani e talentuosi musicisti dedicare una parte dei loro futuri proventi alla causa della scolarizzazione del Burkina Faso, Paese in cui mediamente il tasso di analfabetismo della popolazione è del novanta percento, appoggiandosi ad una associazione denominata “Albero della vita” che persegue proprio questo scopo.

Queste righe nascono dall’incontro del sottoscritto con Duttù (voce), Billo (chitarra) e Pinokkio (trombone).
La formazione completa dei B.F. conta ben undici elementi:

La voce:
Duttù
I fiati:
Gongo sax tenore
Pinokkio trombone
Segugio tromba
Gianlordo sax contralto
Le chitarre:
Billo
Gilmar
Le tastiere:
Nathy
La sezione ritmica:Stif basso
Pit batteria
Donny percussioni

La loro musica è il reggae, i brani sono rigorosamente originali, i testi di Duttù, prevalentemente in inglese, salvo un brano scritto da Billo che ha scelto invece l’italiano. Hanno debuttato davanti ad un pubblico calorosissimo al concerto per Amnesty International tenutosi a Torre Pellice l’undici di ottobre di quest’anno. Hanno ottenuto ampi consensi anche presso il “Patchanka” di Chieri come spalla ai “Baton Magik” di Jino Touche, il quale si è personalmente complimentato con i nostri giovani artisti al termine dell’esibizione. Si esibiranno il sei di dicembre con altri gruppi della scena locale presso l’ex “Colors” di Torre Pellice. Vi attendiamo numerosi!

I B.F. sono reperibili in rete presso il loro sito http://bffoundation.on.to.

ones

Marco Ughetto, appassionato di musica e giornalismo, chitarrista e cantautore amatoriale, si laurea in Cinema al DAMS di Torino nel 2014, con una tesi sui rapporti tra cinema e cultura digitale. Nel 2002, insieme ad altri quattro amici, dà il via alla prima versione di Groovin' - il portale della musica nel Pinerolese.

http://groovin.eu

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: