Jambalaya 37, dieci anni di musica in un mixtape

Se pensiamo a quali potrebbero essere stati i protagonisti della scena musicale pinerolese da quando Groovin’ ha chiuso i battenti nel 2006 fino a oggi, il primo nome che ci viene in mente è quello dei Jambalaya 37. Sicuramente si tratta della band che meglio ha saputo traghettare la scena locale di allora a quella di oggi. I quattro musicisti che ne compongono la formazione, infatti, hanno conservato, anche attraverso la partecipazione a progetti diversi, ruoli da assoluti protagonisti. Inoltre, sono tra le personalità che nel decennio trascorso sono riuscite a meglio affrancarsi dalla scena pinerolese, per affermarsi anche a livello nazionale, vincendo premi importanti quale il Demo Jazz Award dell’omonima trasmissione radiofonica di Radio RAI. Riconoscimenti che, tra l’altro, hanno poi portato il quartetto a suonare oltre i confini nazionali e addirittura continentali.

Nati nel 2005 come ensemble ska-jazz, nel tempo hanno accolto all’interno delle loro trame stilistiche elementi diversi che vanno dall’elettronica alla fusion, con molti riferimenti all’acid jazz e a varie altre contaminazioni. Anche le loro produzioni si sono arricchite nel tempo, acquisendo sonorità sempre più intense e professionali. Recentemente è uscito un nuovo EP dal vivo, dal titolo “New mind order”, dove bene è esplicitata questa evoluzione, risultando una delle cose migliori ascoltate di recente proprio da un punto di vista sonoro. Sarà nostra cura farne un ascolto accurato e raccontarvelo in un articolo a parte. Oggi, più semplicemente, vogliamo segnalarvi la realizzazione di una clip, sotto forma di mixtape, dove i Jambalaya mescolano alcune registrazioni inedite degli ultimi dieci anni di attività. Non sappiamo quanto sia voluto l’abbinamento, ma questa iniziativa esce in concomitanza con la diffusione sui social della “10 years challenge“, la “sfida” che mette a confronto l’evoluzione fisica delle persone avvenuta negli ultimi due lustri. Sono interessanti le varie interpretazioni, a volte anche piuttosto curiose e originali, che gli utenti ne hanno dato, uscendo dal canonico accostamento di immagini vecchie e nuove. I Jamabalaya, che sono una band sempre ricca di idee – stanno tra l’altro mettendo a punto un format YouTube in cui ci mostrano come comporre musica e suonare seduti comodamente su un divano – potrebbero aver voluto offrire la loro interpretazione raccontandoci lo sviluppo della loro musica attraverso questa clip. Alla formazione base, Dario Balmas (Basso), Gilberto Bonetto (Tastiere), Alessandro Raise (Batteria) e Gabriele Biei (Trombone), in questo video possiamo apprezzare anche il sax di Mattia Siccinio e la tromba di Diego Vasserot. Buon ascolto e buona visione.

Ones

ones

Marco Ughetto, appassionato di musica e giornalismo, chitarrista e cantautore amatoriale, si laurea in Cinema al DAMS di Torino nel 2014, con una tesi sui rapporti tra cinema e cultura digitale. Nel 2002, insieme ad altri quattro amici, dà il via alla prima versione di Groovin' - il portale della musica nel Pinerolese.

http://groovin.eu

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: