Entropy Fest, i finalisti della terza edizione

L’ultima eliminatoria dell’Entropy Fest è stata una serata ad alto tasso emotivo. Divertimento, messaggi, tecnica, originalità e tanto eclettismo da parte delle quattro band della categoria cover e tributi che si sono date battaglia di fronte a un Luppolo gremito al limite della capienza. Sicuramente una delle più belle serate delle tre edizioni del Festival. Ad aggiudicarsi il punteggio più alto da parte della giuria tecnica sono stati i vigonesi Fratelli Chase. Una formazione inconsueta che rinuncia a buona parte degli strumenti rock e anche alla voce solista, per presentarsi sul palco con una sezione di cinque fiati (due trombe, sax contralto, flicorno e trombone) sostenuta ritmicamente solo da batteria e basso. Con questa line-up hanno rivisitato alcuni classiconi del rock, dai Kiss ai Guns ‘n’ Roses fino a una spettacolare versione di Bohemian Rhapsody. Il plauso va soprattutto al lavoro di trascrizione fatto sul repertorio prescelto per renderlo adattabile ai fiati, davvero di grande qualità.

Ma i protagonisti assoluti della serata sono stati gli Affittasi Cantina che a distanza di trent’anni dalla loro nascita dimostrano di essere ancora tra le migliori band di zona. Alberto Bassani ha ancora un carisma e una personalità che lo rendono l’unica vera rock star pinerolese in attività. Capace di trasmettere messaggi profondi anche con le cover, è riuscito a fornire significati “politici” a canzoni pop apparentemente insignificanti come “Rock’n’Roll Robot” di Alberto Camerini estraendone interpretazioni inaspettate. Da brividi poi il lancio di “Un’emozione da poco”. Il seguito di pubblico che continuano ad avere dopo tutto questo tempo è qui a dimostrarci che le cose non accadono mai per caso. Gli Affittasi Cantina hanno infatti sbaragliato la concorrenza aggiudicandosi il voto della giuria popolare che li manda direttamente in finale.

Il vincitore della categoria tributi e cover sarà decretato il 2 maggio in occasione dell’ultima serata dell’Entropy che si terrà sempre sul palco del Luppolo Saloon. La finale avrà dunque un forte sapore pinerolese con queste due belle realtà che affermano ancora una volta la validità delle proposte locali. Affittasi Cantina e Fratelli Chase dovranno però vedersela con i vincitori delle eliminatorie precedenti, ovvero gli Electric Blue, tributo ai Cranberries, e Seven Sons, emuli degli Iron Maiden.

Il 18 aprile ci sarà invece la finalissima delle band originali che quest’anno eccezionalmente vedrà cinque gruppi in gara. Nell’ultima eliminatoria i baresi Kormak, con il loro folk-metal estremo e un’inconsueta cantante “growl“, e l’alternative rock dei Minimal Regrets, si sono aggiudicati entrambi il passaggio del turno. Vista l’esigua differenza di voti tra i due, la giuria tecnica ha infatti deciso di assegnare un più che giusto “pari merito”. Le due band dovranno però vedersela con i valsusini Depenna Caimano (pop-rock italiano) e i Black Sheep, primi nelle due serate precedenti, e i Not Even The Dogs primi nella classifica del voto del pubblico. Non mancherà l’adrenalina nemmeno questa volta. Mi raccomando, segnatevi le date!

Ones

ones

Marco Ughetto, appassionato di musica e giornalismo, chitarrista e cantautore amatoriale, si laurea in Cinema al DAMS di Torino nel 2014, con una tesi sui rapporti tra cinema e cultura digitale. Nel 2002, insieme ad altri quattro amici, dà il via alla prima versione di Groovin' - il portale della musica nel Pinerolese.

http://groovin.eu

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: