Groovin’ @ Spotify, la playlist di ottobre

Come tutti i mesi, torna puntuale la playlist di Spotify con il meglio della musica pinerolese degli ultimi trenta giorni. Ottobre è stato un mese molto ricco di uscite discografiche, ed è da queste che parte la nostra selezione. L’apertura è demandata a “1939”, il singolo di Narratore Urbano, al secolo Alekos Zonca, e da un estratto da “Searching the Waves” – di cui promettiamo di parlarvi a breve – di Blind Reverendo, al secolo Mario Rivoiro, che dalla Val Chisone alcuni anni fa si è trasferito in Spagna per infiammare la penisola iberica con il suo reggae. La terza traccia della playlist è “Aidni”, composizione del bassista Aldo Mella che compare sul doppio CD “Udito”. L’album non è per ora disponibile sulle piattaforme digitali, per tanto vi proponiamo una versione del pezzo contenuta in un disco di alcuni anni fa. Attendevamo da tempo che finisse su Spotify anche il disco dei Nandha Blues, la band valdostana in cui milita il bassista Alberto Fiorentino. Finalmente nelle ultime settimane è stata rilasciata la versione digitale e noi ve ne proponiamo il brano di apertura. Sempre ad ottobre, il cantautore Casalis ha presentato il suo album “Play” per la prima volta con la band al completo. Nella nostra selezione abbiamo inserito “Oggi si fa l’Italia”, una delle tracce più significative del suo ultimo lavoro. Ritorna poi in lista Alekos Zonca con “Fahrenheit 451”, estratto dal suo primo album, uscito in primavera, quando ancora si presentava al pubblico con lo pseudonimo A.Zed.

Dopo questa iniziale carrellata di novità, partono gli Africa Unite/Architorti e la loro “L’impero del nord”, tratta da “In tempo reale”, inserito dal periodico Panorama nell’elenco dei quindici dischi italiani più belli del 2019. Subito dopo, compare in elenco una formazione storica dello ska/rocksteady piemontese che quest’anno celebra i trent’anni di attività. Parliamo dei “Fratelli di Soledad”, che hanno annunciato un concerto celebrativo nel mese di novembre all’Hiroshima Mon Amour. In formazione, anche alcuni musicisti pinerolesi come il trombonista Gabriele Biei e il batterista Sergio Pollone. Dopo un po’ di ritmi in levare, è il turno del Piccolo Circo Barnum. Questo mese vi proponiamo “Di stelle”, nel quale c’è il featuring di Valerio Menon, protagonista di un’intervista comparsa sulle nostre pagine alcune settimane fa. I successivi protagonisti della nostra proposta mensile sono i Mechinato, che con “Un momento per te”, hanno trionfato all’ultima edizione del Festival Liberazioni. Seguono due nomi estranei all’area pinerolese come i Feat. Esserelà e i Legacy Of Silence, primi due vincitori dell’Entropy Fest, il contest che ha aperto ufficialmente le selezioni per l’edizione 2020. Non mancano nemmeno questo mese i Docker’s Guild, che manterranno la promessa di replicare l’impressionante esibizione vista al Tony Mills Festival a metà settembre.

Di qui in avanti una cinquina di artisti che si sono distinti per la loro fervida attività live, come i redivivi Edna, Ludovico Sanmartino, i Quma, Giovanni Battaglino e Stefano Baral. In chiusura, una piccola chicca pescata dal passato: un brano di musica contemporanea del pianista compositore Giuseppe D’Angelo ed eseguita da uno dei vanti della musica classica pinerolese, il pianista Massimiliano Génot.

Buon ascolto.

Ones

ones

Marco Ughetto, appassionato di musica e giornalismo, chitarrista e cantautore amatoriale, si laurea in Cinema al DAMS di Torino nel 2014, con una tesi sui rapporti tra cinema e cultura digitale. Nel 2002, insieme ad altri quattro amici, dà il via alla prima versione di Groovin' - il portale della musica nel Pinerolese.

http://groovin.eu

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: