“Musica dal vivo”, il 19/12 Noello e Mazzà presentano l'”Appendice”

Giovedì 19 dicembre 2019, alle 17:30 presso gli spazi del Circolo Sociale di Pinerolo – di fronte al Comune – verrà presentato il nuovo lavoro editoriale di Vincenzo Mazzà ed Enrico Noello, già autori nel 2018 di un libro di successo dal titolo “Musica dal vivo” con il quale scandagliavano la storia della musica pop e rock pinerolese dai Sessanta agli Ottanta. Dopo i buoni riscontri di vendite e i riconoscimenti ufficiali ottenuti, i due autori hanno deciso di dare continuità al primo volume realizzando un’Appendice che estende la ricerca anche ai decenni più recenti. Il libro sarà raccontato dai due autori nel tardo pomeriggio del 19/12 in un incontro a cura della Biblioteca di Pinerolo, con l’intervento della Prof. Maria Vittoria Garavelli, che si terrà presso il Circolo dei lettori, nel Salone delle Feste del Circolo sociale di via Duomo 1.  Sarà possibile acquistare “Appendice” al prezzo di 16 Euro, scontati di 3 Euro per chi lo prenoterà in anticipo. Prezzi speciali anche per coloro che non sono ancora in possesso del primo volume, e approfitteranno dell’occasione per comprare entrambe le pubblicazioni. Come elemento di ulteriore valorizzazione, il nuovo libro sarà corredato da un CD nel quale saranno incluse diciotto canzoni di altrettanti artisti, scelti tra quelli citati nel volume. Per comprendere meglio di cosa si tratta, oltre a invitarvi alla giornata di presentazione, vi proponiamo la presentazione ufficiale della Prof. Maria Vittoria Garavelli.

Ones

Gli autori Vincenzo Mazzà ed Enrico Noello rilanciano e, con l’Appendice al libro “La Musica dal vivo Anni ’60 e ’70 nel Pinerolese, La storia di Genti emergenti Anni’80 nel Pinerolese”, propongono ai loro lettori un approfondimento del lavoro, unico nel suo genere, pubblicato nel 2018. Un volume scritto a quattro mani da due musicisti acomunati da passione e finezza di sentimenti e impreziosito da alcuni loro versi raccolti nei Pensieri a lato. Con l’uscita dell’Appendice si va a completare il quadro di un’epopea musicale che, a partire dagli anni ’60, ha continuato ad animare Pinerolo e le sue valli per vari decenni, fino a un’epoca più recente. Il CD, che accompagna il volume, presenta una selezione significativa di brani incisi dagli artisti citati e rende il tutto ancor più vivo e appetibile.
Gli autori hanno molto da raccontare perché, nella loro esperienza di musicisti, hanno spesso condiviso esibizioni ed emozioni con gli artisti straordinari che pagina dopo pagina incontriamo nel libro. Un intero panorama musicale riprende vita attraverso le interviste ai protagonisti, la catalogazione delle formazioni e il richiamo ai brani in repertorio. La grande protagonista rimane però la musica, che tanto ha emozionato quanti trascorrevano le serate assaporando l’energia delle esibizioni dal vivo e che possiamo ancora ascoltare nella compilation presente sul CD a
corredo del volume.
La prima parte dell’Appendice è stata curata da Vincenzo Mazzà e approfondisce le esperienze umane e artistiche di quanti si sono lanciati nell’avventura della musica dal vivo, in particolare nei decenni ’60 e ’70, mentre Enrico Noello si è dedicato ad artisti e gruppi degli anni’80 e seguenti. Interpreti, compositori e musicisti innovatori, uno straordinario vivaio che ha legato la propria storia a quella di locali, orchestre e carriere individuali. Molti degli artisti citati salgono ancora sul palco, perché la musica è stata per loro non solo passione ma anche professione.
La seconda sezione, curata da Enrico Noello, pone l’accento sui fermenti innovativi delle “officine della musica”, che hanno animato i palchi a partire dagli anni ’80, quando molti giovani talenti che proponevano musica d’avanguardia hanno ottenuto visibilità e successo, grazie anche a progetti ed eventi quali Genti Emergenti e Suonomodo. Quell’epoca di grande sperimentazione ha poi visto nascere la Cellula Generatrice, il primo gruppo progressive ad aver operato nel Pinerolese alla fine degli anni ’70 e di cui faceva parte Enrico Noello. Il lavoro si chiude con l’elenco di tutti gli artisti – citati sia nel libro sia nell’Appendice -, che attraverso una meticolosa ricerca, gli autori sono riusciti a raggiungere e a coinvolgere nella loro avventura. Ancora una volta Mazzà e Noello ci guidano alla scoperta di una realtà storica e sociale del nostro territorio che trova finalmente il giusto riconoscimento e ci ricorda come la Musica sia veramente il diapason delle nostre emozioni.


Elenco dei gruppi citati nel libro

Gruppi Anni ’80: High Voltage, Bright Shadows, Anatema, Cellula Generatrice, Draft & Bill, Esdra, Kron, Master Group, Nuova Equipe, Vieta, Makhovcina, Barboncini.
Gruppi Anni ’90: Affittasi Cantina, Area 51, Delinkuere,
Dirty Secrets, Garas Boys, Le Impronte, Night Fever,
Peroquet, Pigs Killer, Sesto Senso, Silhouette, Triplo
Malto, Loscki Bosky, Gerardo Cardinale Quartet.
Gruppi Anni 2000: Officine Lumière, Tony Silverman,
Tripals, Soul Power, Diego Di Chiara e I Carmilla, I
Dipinti a Mano, Soundfactory, I Tre della Piazza, Fuori
Onda, Cheap Prick.

ones

Marco Ughetto, appassionato di musica e giornalismo, chitarrista e cantautore amatoriale, si laurea in Cinema al DAMS di Torino nel 2014, con una tesi sui rapporti tra cinema e cultura digitale. Nel 2002, insieme ad altri quattro amici, dà il via alla prima versione di Groovin' - il portale della musica nel Pinerolese.

http://groovin.eu

2 thoughts on ““Musica dal vivo”, il 19/12 Noello e Mazzà presentano l'”Appendice”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: