La musica pinerolese ai tempi del Coronavirus

Fra molti anni ricorderemo i primi mesi del 2020 per le conseguenze sulle nostre vite derivanti dall’epidemia del cosiddetto Coronavirus. La reclusione forzata che l’emergenza sanitaria sta comportando in questi giorni rimarrà sicuramente nell’immaginario comune come qualcosa di epocale. Oltre alle conseguenze di tipo medico ed economico, l’isolamento sociale che la necessità di ridurre i contatti comporta rimane forse la principale conseguenza della pandemia. Anche la musica, che fa dell’aggregazione il suo principale propulsore, è stata in qualche modo costretta a fermarsi. Ma visto che la musica può viaggiare in tanti modi, specialmente nell’epoca dei social, era impensabile che gli artisti non trovassero un modo per diffondere i loro suoni attraverso gli strumenti che la tecnologia di oggi mette a disposizione. Ed ecco quindi che chi fa musica ha cominciato a far circolare dei piccoli filmati delle proprie esibizioni casalinghe, in un movimento che ha avuto il suo culmine venerdì 13 marzo, alle ore 18. Tramite un tam tam virtuale, si è dato vita a un flash mob nazionale nel quale chi poteva ha imbracciato il proprio strumento improvvisando migliaia di concertini sul balcone di casa. Anche il Pinerolese si è mobilitato per questa iniziativa, ognuno con la propria interpretazione, chi in terrazza, chi in giardino, chi dentro casa, tanto per evidenziare che la musica non si ferma, nemmeno di fronte al virus. Come cantava Fossati, “ci vedrete alla frontiera con la macchina bloccata, ma lui ce l’avrà fatta, la musica è passata”.

Abbiamo raccolto in rete alcuni filmati dei “nostri” musicisti e ve li proponiamo qui in ordine sparso. Probabilmente ne abbiamo dimenticato qualcuno, ma se volete segnalarcene altri, possiamo in ogni momento aggiornare l’articolo con nuovi video.

Buona musica a tutti! E state a casa…

Ones

ones

Marco Ughetto, appassionato di musica e giornalismo, chitarrista e cantautore amatoriale, si laurea in Cinema al DAMS di Torino nel 2014, con una tesi sui rapporti tra cinema e cultura digitale. Nel 2002, insieme ad altri quattro amici, dà il via alla prima versione di Groovin' - il portale della musica nel Pinerolese.

http://groovin.eu

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: