“In Crescendo”, maggio di concerti all’Accademia di Musica

Nuova iniziativa concertistica dell’Accademia di Musica di Pinerolo. Si chiama “In Crescendo” e si può riassumere in tre concerti più una maratona finale. Quattro eventi che si terranno lungo tutto il mese di maggio presso gli spazi di Via Giolitti 7. Nutrito come sempre l’elenco di ospiti che riempiranno il cartellone primaverile del prestigioso istituto musicale pinerolese. Di seguito il dettaglio degli eventi in programma.

in crescendo accademia di musica pinerolo

Una maratona musicale finale con undici musicisti e tre appuntamenti con giovani concertisti già avviati alla carriera, pluripremiati e applauditi dalla critica che a Pinerolo affinano il loro repertorio con solisti e didatti tra i più grandi del panorama internazionale: questo il cartellone di Giovani generazioni In Crescendo, un nuovo appuntamento primaverile dell’Accademia di Musica. Dal 3 al 31 maggio nella sua storica sala concerti di viale Giolitti, 7 ad esibirsi saranno infatti concertisti della Scuola di specializzazione post laurea e dei Corsi di alto perfezionamento dell’Accademia di Musica, e uno studente della Fondazione Accademia di Imola “Incontri col Maestro”.


“Il termine crescendo in musica indica un aumento della sonorità che in genere ci porta al culmine di una frase, a un climax; abbiamo giocato con questa parola del titolo per descrivere un evento che vorremmo rappresentasse una delle occasioni di crescita per i nostri giovani. Suonare in pubblico, un pubblico partecipe e sensibile, per un musicista significa condividere con altri appassionati uno dei momenti più importanti del proprio lavoro, non già per un mero apparire – per quello bastano e avanzano i social – quanto per imparare a conoscersi sempre meglio e verificare la profondità e la sincerità dello studio. In Crescendo è nato proprio per dare, ancora una volta, ai nostri allievi, questa possibilità.” racconta Claudio Voghera, responsabile della programmazione artistica.


I primi tre concerti in programma sono alle 20:30 e sono accompagnati da una guida all’ascolto: si inizia martedì 3 maggio con Pier Carmine Garzillo, classe 1995, ma già docente di pianoforte principale presso il Conservatorio di Avellino, definito dalla stampa “una solida realtà della Scuola Pianistica Napoletana”. L’appuntamento di martedì 17 maggio è con Elisabeth Holmegaard Nielsen, poco più che ventenne, nominata “The Young Artistic Elite” dalla National Arts Foundation e vincitrice di numerose competizioni internazionali tra cui lo Steinway, il Salieri, professor Dichler-Wettbewerb, e il concorso Yamaha per giovani musicisti. Martedì 24 maggio torna in Accademia l’amatissimo Duo Robert and Meri pluripremiato in diversi concorsi internazionali, acclamato dalla stampa per il grande affiatamento interpretativo e sonoro.

Chiude Giovani generazioni In Crescendo una maratona musicale che martedì 31 maggio dalle 17 alle 22 vede avvicendarsi sul palco dell’Accademia undici musicisti, per quattro momenti musicali che sarà possibile seguire interamente o à la carte entrando e uscendo dalla sala concerti. La maratona inizia alla 17:00 con il pianista Luca Troncarelli e il Trio Joyce. A seguire, la violinista Lucia Caputo con la pianista Giorgia Delorenzi e, subito dopo, Monserrat Bravo al pianoforte (dalle 18:15); la violoncellista Francesca Giglio accompagnata al pianoforte da Alessandro Mosca e a seguire il pianista Guido Coppin (dalle 19:30). In chiusura di serata, l’atteso recital pianistico di Nicolò Ferdinando Cafaro suggella questo nuovo appuntamento primaverile con le future generazioni di musicisti professionisti, con un concerto in collaborazione con la Fondazione Accademia di Imola “Incontri col Maestro”.

L’intera giornata si svolge nell’ambito di Paesaggio Fortificato, progetto realizzato con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando «In luce. Valorizzare e raccontare le identità culturali dei territori» della Missione Creare attrattività dell’Obiettivo Cultura, che mira alla valorizzazione culturale e creativa dei territori di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta rendendoli più fruibili e attrattivi per le persone che li abitano e per i turisti, in una prospettiva di sviluppo sostenibile sia sociale sia economico.


La prenotazione a tutti i concerti è obbligatoria:
Biglietto unico 3 € | Maratona: 10 € tutti i concerti, 3 € un singolo concerto
Prenotazioni: 3939062821 | 0121321040 | noemi.dagostino@accademiadimusica.it


L’attività concertistica dell’Accademia di Musica è realizzata con il contributo di Fondazione Compagnia di San Paolo (Maggior sostenitore), Regione Piemonte, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il contributo e il patrocinio di Città di Pinerolo, con il patrocinio della Città metropolitana di Torino.

IL PROGRAMMA

RECITAL DI PIANOFORTE
martedì 3 maggio | 20.30 | Accademia di Musica
Pier Carmine Garzillo, pianoforte
Claude Debussy
Dai Preludes I livre:
Minstrels – Serenade interrompue
Dagli Etudes II livre:
Etude pour les accords
Sergej Rachmaninov
Corelli Variations op. 42
Vladimir Drozdoff
Au Tombeau de Rachmaninov: Dies Irae – Epitaphe – Psalmodie du printemps
Maurice Ravel
À la manière de Borodine
À la manière de Chabrier
Diplomato in Pianoforte e Composizione presso il Conservatorio di Avellino – dove è ora docente di
Pianoforte Principale – e laureato alla Sapienza in Musicologia, è definito dalla stampa “una solida
realtà della Scuola Pianistica Napoletana” nonché “pretto erede dell’insegnamento di Vincenzo
Vitale” (Paolo Isotta). Ha suonato in prestigiose location, come il Müsikverein di Vienna e il Museo
Scriabin di Mosca, ottenendo numerosi riconoscimenti, tra cui i Grand Prix al IV César Franck IPC di
Bruxelles e al VII Pianotalents IPC di Milano. In Accademia è iscritto al biennio della Scuola di
Specializzazione post laurea in Beni Culturali Musicali con maestri come Pavel Gililov, Andrea
Lucchesini, Enrico Pace, Roberto Plano.

RECITAL DI PIANOFORTE
martedì 17 maggio | 20.30 | Accademia di Musica
Elisabeth Holmegaard Nielsen, pianoforte
Claude Debussy
Da Préludes I libro:
I: Danseuses de Delphes
II: Voiles
VII: Ce qu’a vu le vent d’ouest
VIII: La fille aux cheveux de lin
X: La cathédrale engloutie
XII: Ministrels
X: La cathédrale engloutie
L’isle Joyeuse
Carl Nielsen
Chaconne, op. 32
Sofija Gubaidulina
Chaconne (1962)
La pianista Elisabeth Nielsen, il talento danese più promettente degli ultimi anni, è stata nominata
“The Young Artistic Elite” dalla National Arts Foundation nel 2020. Elisabeth è inoltre la vincitrice di
numerose competizioni internazionali tra cui lo Steinway, il Salieri, professor Dichler-Wettbewerb, e
il concorso Yamaha per giovani musicisti. Laureata come solista presso il Conservatorio di Vienna
Universität für Musik e l’Accademia Steinway a Verona, riesce a portare la musica ai più alti livelli
artistici. Vanta numerose performance nelle più importanti sale internazionali. Con Danacord ha
inciso due cd solistici con opere di Bach, Schumann, Prokofiev, Beethoven e Carl Nielsen. In
Accademia è iscritta al biennio della Scuola di Specializzazione post laurea in Beni Culturali Musicali
con maestri come Pavel Gililov, Andrea Lucchesini, Enrico Pace, Roberto Plano.

DUO VIOLINO E PIANOFORTE
martedì 24 maggio | h 20:30 | Accademia di Musica
Duo Robert e Meri
Meri Khojayan violino
Robert Poortinga pianoforte
Reynaldo Hahn
Sonata per violino e pianoforte, IRH.102
Sans lenteur tendrement
Veloce (12 C.V. _ 8 cyl. _5000 Tours)
Modéreé , très à l ‘aise , au gré de l’interprète
Georges Enescu
Sonata per violino e pianoforte no.3 “Dans le caractère populaire roumain”, op.25
Moderato malinconico
Andante sostenuto e misterioso
Allegro con brio, ma non troppo mosso

Meri Khojayan e Robert Poortinga, pluripremiati in diversi concorsi internazionali, lavorano
esclusivamente insieme dal 2015. Sono acclamati dalla stampa per il loro grande affiatamento
interpretativo e sonoro, e lasciano nel pubblico un ricordo indelebile. Il duo sta concentrando le
proprie energie sul proprio cd di debutto che comprende tutte le opere per violino e pianoforte di
Sergei Prokofiev. Ad un repertorio che spazia dal barocco all’epoca contemporanea, il duo ha un
intenso interesse per la cinematografia che nel 2020 è sfociato nel film-documentario biografico su
Pablo Sarasate riconosciuto come il miglior documentario durante il Film Flicks Festival di Londra.
Continuano a perfezionarsi in Accademia con Enrico Pace e Lukas Hagen.

MARATONA FINALE
martedì 31 maggio | Accademia di Musica
Il concerto rientra nell’ambito delle iniziative promosse dal progetto Paesaggio Fortificato, realizzato con il
sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando
“In luce. Valorizzare e raccontare le identità culturali dei territori”

Dalle 17:00
Luca Troncarelli pianoforte
Fryderyk Chopin
Barcarolle op. 60
Claude Debussy
Masque
Fryderyk Chopin
Scherzo n. 4 op. 54
Luca Troncarelli suona il pianoforte sin da bambino e ha ricevuto nel 2022, sotto la guida di Claudio
Voghera, la laurea di primo livello presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino con il massimo dei voti,
la lode e la menzione del Direttore. Ha frequentato numerose masterclass con pianisti di fama
internazionale, e dal 2021 si perfeziona presso l’Accademia di Musica di Pinerolo con Gabriele
Carcano. Vincitore di svariati primi premi in concorsi nazionali e internazionali, si è esibito come
solista nell’ambito di numerose stagioni concertistiche. Si dedica anche alla musica da camera e, in
ambito extra-musicale, è particolarmente appassionato di matematica e filosofia.
TRIO JOYCE
Luca Galli pianoforte
Ernesto De Nittis violino
Luca Stazzone violoncello
Claude Debussy
Trio in sol minore
Andantino con moto allegro
Scherzo – Intermezzo. Moderato con allegro
Andante espressivo
Finale. Appassionato

Ernesto de Nittis, laureatosi con il massimo dei voti al Conservatorio “G.Verdi” di Milano, ha fatto
parte della Mediterranean Youth Orchestra e ha collaborato con la Kansas’ University of Music.
Prosegue i suoi studi violinistici con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio diretta da Allemandi,
Abbado, Mariotti, Luisi e quelli cameristici presso l’Accademia di Musica di Pinerolo con il Trio
Debussy.
Luca Stazzone, diplomandosi poi con 110 e lode al Conservatorio “G.Verdi” di Milano studia presso
l’Accademia di Musica di Pinerolo con il maestro Patrick Demenga. Suona presso l’Orchestra da
camera Canova.
Luca Galli si forma musicalmente presso l’Accademia musicale di Legnano e il Conservatorio di
Milano sotto la guida di Silvia Limongelli. Concluso con massimi voti e lode il triennio di pianoforte,
frequenta ora il biennio accademico conclusivo.

Dalle 18:15
Lucia Caputo violino
Giorgia Delorenzi pianoforte
Ernest Chausson
Poeme op. 25
Witold Lutoslawsky
Subito (1992)
Lucia Caputo si è diplomata con la lode al Conservatorio Verdi di Torino sotto la guida di Sergio
Lamberto, si è perfezionata con Ilya Grubert e Eliot Lawson all’Accademia di Portogruaro e
attualmente sta studiando con Lucy Hall presso l’Accademia di Musica Pinerolo. Si è esibita in
diverse formazioni cameristiche nell’ambito di manifestazioni musicali. Collabora con diverse
orchestre da camera e sinfoniche, tra cui l’Orchestra Filarmonica di Torino, I Solisti di Pavia e
l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, con le quali ha avuto occasione di partecipare a diversi
festival in Italia e all’estero. In occasione di questo concerto Lucia Caputo sarà accompagnata al
pianoforte da Giorgia Delorenzi, pianista collaboratrice di docenti di fama internazionale presso il
Conservatorio di Torino, l’Accademia di Musica e in occasione di masterclass e concorsi nonché
docente al Liceo Musicale Cavour di Torino.
Monserrat Bravo pianoforte
Claude Debussy
Da Images I serie: Reflet dans l’eau
Robert Schumann
Novelletta op. 21 n. 8
Enrique Granados
El Amor y la muerte
Nata a Santiago del Cile, Monserrat Bravo si è trasferita a Torino nel 2017 grazie ad una borsa di
studio assegnata dal governo Cileno. Si è esibita sia in Europa che in Sud America in sale e teatri
come la Ehrbal Sall di Vienna, il Teatro Municipal di Santiago, la Deutsch-Chilenischer Bund Hall, e
debutterà presto con l’Orchestra del Conservatorio di Torino. Frequenta il Conservatorio “G. Verdi”
di Torino, dove ha già ottenuto il diploma con il massimo dei voti sotto la guida del M° Claudio
Voghera e parallelamente prosegue i suoi studi presso l’Accademia di Musica di Pinerolo con Pietro
de Maria e Enrico Stellini.

Dalle 19:30
Francesca Giglio violoncello
Alessandro Mosca pianoforte
Johannes Brahms
Sonata n. 1 op. 38

  • Allegro non troppo
  • Allegretto quasi Menuetto e Trio
  • Allegro
    Gabriel Fauré
    Après un rêve
    Francesca Giglio si diploma in violoncello a diciannove anni con il massimo dei voti e la lode. Ha
    frequentato la Scuola di Musica di Fiesole e il biennio di formazione presso l’Orchestra
    dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano. Dal 2020 fa parte del Trio Hermes col quale ha vinto
    primi premi in prestigiosi concorsi e ha intrapreso il corso di Alta Formazione di Musica da Camera
    presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. In occasione di questo concerto Francesca Giglio
    sarà accompagnata al pianoforte da Alessandro Mosca, pianista collaboratore di docenti di fama
    internazionale presso l’Accademia di Musica e in occasione di masterclass e concorsi. Dal 2016
    insegna pianoforte presso l’associazione Insonora di Torino.
    Guido Coppin pianoforte
    Maurice Ravel
    Miroires
    Noctuelles
    L’Oiseaux tristes
    Une barque sur l’océan
    Alborada del Gracioso
    La vallée des Cloches
    Nato nel 2002, si diploma a soli 15 anni con il massimo dei voti e la lode. Riceve poi due borse di
    studio all’Accademia Perosi con Bogino. Dal 2019 è allievo di Enrico Pace all’Accademia di Musica di
    Pinerolo, dove ottiene un’altra borsa di studio. Ha suonato per importanti associazioni, festival ed
    eventi nazionali e internazionali; ha tenuto il suo primo concerto con orchestra a 9 anni con
    l’Orchestra sinfonica di Bacau e a 10 anni appena compiuti ha debuttato in ambito internazionale in
    Messico con due recital. Ha vinto il primo premio in numerosi concorsi nazionali e internazionali tra
    cui il Premio Rancati per il miglior diplomato dell’Anno 2017/18 e il terzo premio al prestigioso
    Premio Venezia.

h 21:00
Nicolò Ferdinando Cafaro pianoforte
concerto in collaborazione con la Fondazione Accademia di Imola “Incontri col Maestro”
Franz Haydn
Piano Sonata Hob.XVI:52, No.62
Allegro moderato
Adagio
Finale: Presto

Fryderyk Chopin
Piano Sonata No. 2 Op. 35
Grave- Doppio movimento
Scherzo-Più lento
Marcia funebre: Lento
Finale: Presto
Claude Debussy
Da Preludes livre I :
Les collines d’Anacapri
Des pas sur la neige
Da Preludes livre II:
Feux d’artifice
Nicolò Cafaro si è affermato in vari concorsi nazionali e internazionali come il Rospigliosi (2012) e il
Vladimir Krajnev Mosca (2015) classificandosi sempre ai primi posti o come finalista. Nel 2019 è
sesto al Busoni International Piano Competition. Tiene il suo primo evento pubblico all’età di 12
anni, seguito da oltre 50 recitals e concerti per prestigiose istituzioni concertistiche. Conseguita la
laurea di 1° livello, in pianoforte, con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Catania come
allievo di Graziella Concas, dall’età di 12 anni Nicolò si perfeziona con Leonid Margarius presso
l’Accademia Pianistica Internazionale di Imola “Incontri col Maestro”.

BIGLIETTI
SINGOLO CONCERTO: 3€
MARATONA: 10 € tutti i concerti, 3 € un singolo concerto
La prenotazione a tutti i concerti è obbligatoria:
3939062821 | 0121321040 | noemi.dagostino@accademiadimusica.it

ones

Marco Ughetto, appassionato di musica e giornalismo, chitarrista e cantautore amatoriale, si laurea in Cinema al DAMS di Torino nel 2014, con una tesi sui rapporti tra cinema e cultura digitale. Nel 2002, insieme ad altri quattro amici, dà il via alla prima versione di Groovin' - il portale della musica nel Pinerolese.

http://groovin.eu

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: