Eros della Nuova Equipe, un disco per la ricerca sul Parkinson

Pubblicità

In questi giorni è in uscita un disco molto particolare. Si tratta di un 7″ a 33 giri pubblicato a nome di Eros della Nuova Equipe, con due brani strumentali di musica leggera di chiara impronta beat. La Nuova Equipe è stata una gloriosa formazione pinerolese di musica da ballo degli anni Ottanta. Eros Parise, che ne fu il sassofonista, ha recuperato due brani del repertorio originale del complesso e li propone oggi su vinile, accorpando all’uscita anche una finalità benefica. “Simona”, successo già inciso nel 1983, e l’inedito “Concerto per Cinzia” – composizioni entrambe del tastierista Flavio Demichelis – occuperanno i due lati del disco in nuove versioni registrate per l’occasione. Il 20% del ricavato verrà devoluto all’associazione I Tremolini (https://sites.google.com/atleticapinerolo.com/itremolini/home), organizzazione che si occupa della sensibilizzazione in merito alle problematiche connesse al Morbo di Parkinson.

Oltre al sax di Eros, nei due brani compare Enrico Noello, anche lui storico membro della Nuova Equipe, esecutore delle parti di batteria. La realizzazione completa del disco, effettuata presso lo studio Play! di Bricherasio, è stata poi possibile grazie all’intervento di Paolo Gambino (ex tastierista di Eugenio Finardi), autore di tutti gli arrangiamenti e responsabile della direzione artistica. L’EP sarà stampato nella tiratura limitata di sole 100 copie, imprescindibile per i collezionisti e amanti della musica locale. Il disco sarà disponibile nei prossimi giorni presso Rocker Dischi di Pinerolo e in alcune cartolerie ed edicole della Val Pellice. Sarà inoltre possibile acquistarlo contattando direttamente Enrico Noello (e-mail: enriconoello@libero.it, tel. 3339103510).

Di seguito condividiamo le immagini di copertina, un po’ di storia della Nuova Equipe e il video di una versione recente (non quella del disco) del singolo “Simona”.

Ones

eros della nuova equipe simona copertina
Copertina di “Simona” – Eros della Nuova Equipe
eros della nuova equipe simona concerto per cinzia retro di copertina
Retro di copertina di “Simona” – Eros della Nuova Equipe

LA NUOVA EQUIPE

Dal libro “La musica dal vivo” di Vincenzo Mazzà ed Enrico Noello (per gentile concessione di Enrico Noello)

L’orchestra La Nuova Equipe ha rappresentato, senza ombra di dubbio, il più felice esempio di grande band di musica da ballo degli anni ’80 del Pinerolese.

Nata a Luserna San Giovanni (TO) nel 1979, nella sua primissima formazione era composta da: Biagio Iannello alla chitarra ritmica e voce solista, Enrico Noello alla batteria e percussioni, Luciano Priotto al basso elettrico, Marco Manara all’organo, Marco Grand alla chitarra solista.

Dopo alcuni mesi di prove nella tavernetta del bassista Priotto, Marco Manara e Marco Grand decidono di abbandonare il progetto e al loro posto subentrano Flavio Demichelis di Villafranca Piemonte (giovanissimo tastierista e organista che all’epoca aveva solamente 16 anni) e Ferruccio Beltramone, chitarra solista.

Considerato il genere proposto, prevalentemente incentrato su brani di musica leggera italiani e stranieri, il gruppo decide di annoverare tra le sue file una voce femminile. La scelta ricade su Marina Castagno di Torre Pellice, cantante con una buona esperienza dal vivo alle spalle e ottima show girl.

Nel dicembre de 1979 la band tiene il suo primo concerto presso il teatro Santa Croce di Luserna Alta, registrato il tutto esaurito ed è proprio in quella occasione che Luigi Oddoero, storico regista della compagnia teatrale “Piccolo Varietà” di Pinerolo, propone all’orchestra di fare da gruppo spalla agli spettacoli della compagnia. Inizia così per il gruppo un periodo di grandi soddisfazioni in giro per il Pinerolese e il Piemonte con una serie di grandi successi.

Nel giugno del 1980 il gruppo decide di fare il grande passo verso la professione orchestrale, suonando nelle sale da ballo di Piemonte, Liguria e Lombardia. Marina Castagno lascia l’orchestra e al suo posto subentra Carola Salvaggio di Pinerolo.

Contemporaneamente iniziano anche i concorsi e le apparizioni televisive presso Telecupole Piemonte e Teleradiocity di Alessandria.

Nel 1982 l’orchestra ampia il suo organico inserendo nella formazioni anche i fiati: Eros Parise e Danilo Rivoira di Torre Pellice, rispettivamente al sax e alla tromba. È il periodo delle grandi sale da ballo della Liguria e della Lombardia; e anche il momento in cui Carola Salvaggio lascia e al suo posto subentra Carla Cardini, una cantante torinese che abbiamo avuto il piacere di incontrare anche in “Genti Emergenti 3”, edizione del 1987.

Purtroppo, come accade nella maggior parte di casi, nel 1983 iniziano le prime crisi e incomprensioni. Dopo l’incisione del loro primo disco 45 giri dal titolo Simona presso la Prince Record di Torino, Luciano Priotto, Danilo Rivoira e Eros Parise lasciano l’orchestra. Al basso subentra Claudio Coltro di Pinerolo, mentre i fiati non verranno sostituiti. Si respira, però, aria di crisi e, nel 1984, la Nuova Equipe diventerà il gruppo spalla del tastierista Flavio Demichelis che, con il nome d’arte di Jan Demis, incidere un disco lp 33 giri per la Sombrero Record di Pinerolo dal titolo Amica Mia, tentando così l’avventura della carriera artistica. Nella raccolta figura il brano Giorni di un’estate, di Mazzà/Scrivano, acquisito successivamente dalla Edizioni Drums per un programma Rai TV. Il brano fu interpretato da Marco Finotto e la sua orchestra.

Della formazione originale del gruppo rimarrà solamente Biagio Iannello, gli altri musicisti verranno tutti sostituiti. Qui farà la sua comparsa anche Pino Mongiello di Pinerolo alla chitarra solista.

Il grande successo, però, non arriverà mai e nel 1985, dopo l’incisione di un disco mix presso una casa discografica di Savona, Flavio Demichelis opterà per lo scioglimento definitivo del gruppo.

Nell’immaginario collettivo pinerolese degli Anni ’80, la Nuova Equipe ha rappresentato, senza ombra di dubbio, una delle poche orchestre di musica da ballo che si è imposta a livello regionale e nazionale.

ones

Marco Ughetto, appassionato di musica e giornalismo, chitarrista e cantautore amatoriale, si laurea in Cinema al DAMS di Torino nel 2014, con una tesi sui rapporti tra cinema e cultura digitale. Nel 2002, insieme ad altri quattro amici, dà il via alla prima versione di Groovin' - il portale della musica nel Pinerolese.

http://groovin.eu

One thought on “Eros della Nuova Equipe, un disco per la ricerca sul Parkinson

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: