“Il conformista 2.0” e “Fuoco Terra Acqua”, la doppia anima di Olmo

Nuova musica per Olmo. Dopo il singolo “Ora”, pubblicato a inizio anno, negli ultimi mesi sono apparse sui digital store altre quattro canzoni inedite: il singolo “Il conformista 2.0” e i tre brani dell’EP “Fuoco Terra Acqua”. Queste due produzioni rappresentano molto bene la duplice anima del loro autore. Nelle sue canzoni, infatti, il cantautore torrese si divide spesso tra il tono dolce-amaro con cui analizza le imperfezioni della società contemporanea e la delicata introspezione intimistica con cui invece racconta i sentimenti. Così, anche in questi lavori recenti, Olmo è riuscito a tenere ben separate le due differenti modalità espressive, grazie ad approcci produttivi diametralmente opposti tra loro.

“Il conformista 2.0” rappresenta il suo lato più ironico e, nello stesso tempo, quello che meglio ne evidenzia lo spirito di attento e critico osservatore delle dinamiche sociali. Il titolo richiama il quasi omonimo successo di Giorgio Gaber, attraverso il quale il cantautore milanese, negli anni Novanta, si scagliava contro l’omologazione del pensiero. Col suo tono irriverente lanciava l’invettiva contro l’abitudine a seguire le masse, a salire sul carro dei vincitori, rinunciando al potere del ragionamento indipendente. Quel confortevole vizio di uniformarsi alla maggioranza, alle mode, che portava ad assumere posizioni corrispondenti alla direzione del vento. Olmo ne riprende il tema, facendolo suo e attualizzandolo, incastonandolo all’interno del suo personalissimo stile, senza per altro alcun legame strettamente musicale con il capolavoro “gaberiano”.

Per raccontare la sua visione, Olmo sceglie una produzione dalle sonorità pop, rendendo apertamente leggera l’atmosfera generale. Ma la facilità d’ascolto è solo fittizia. Il tono disincantato, infatti, cela una spietata analisi dell’incapacità, tipica dei nostri tempi, di elaborare considerazioni autonome, che siano basate su una consapevole cognizione di causa. Il risultato di questo appiattimento intellettuale risulta così piuttosto chiaro, almeno per come la pensa il cantautore. Lo si vede bene nel video del “Conformista”, ideato e realizzato dallo stesso Olmo, dove il protagonista eponimo è paragonato a una mosca che svolazza su escrementi, o a pecore fagocitate dal drago di turno. Interessante soprattutto il formato del testo audiovisivo, che riprende lo schermo di uno smartphone, su cui scorrono emoticon animate. Come ammette lo stesso Olmo, la critica al conformismo viene mossa attraverso l’uso delle faccine dei cellulari, linguaggio “conformista” per eccellenza. Nasce così un interessantissimo gioco di ironia retorica dal significato davvero potente.

Fuoco Terra Acqua” invece rappresenta l’altra anima di Olmo, quella intimista, riflessiva, che non si sofferma sulla realtà circostante, ma si guarda dentro. Che parla dell’amore, della vita e della spiritualità che ne regola gli equilibri. E lo fa tornando a una dimensione più cantautoriale, con piano e voce in evidenza e pochi discreti arrangiamenti aggiuntivi. Nel mini-album troviamo il dialogo con l’interiorità che prende vita in “Luce” – la prima canzone scritta da quando si è scoperto cantautore – o l’amore nelle sue molteplici sfaccettature in “Quello che non dici” e “L’amore di domani”. Una ballata, quest’ultima, che richiama il particolare stile compositivo e interpretativo di Lucio Dalla, tra i principali modelli artistici di riferimento di Olmo.

Conformemente al mood complessivo, anche i video dell’EP concretizzano la stessa pacatezza introspettiva. La componente visiva infatti non è stata demandata a un filmato di tipo tradizionale, ma a inquadrature statiche e minimaliste, griffate dalle illustrazioni di Anna Guazzotti, che traducono in immagine quell’abbrivio poetico di cui sono permeate le parole e i suoni dell’EP.

Tutte e quattro le nuove canzoni di Olmo sono disponibili all’ascolto sulle principali piattaforme di streaming. Di seguito, vi proponiamo il collegamento per l’accesso diretto alle pagine YouTube e Spotify.

Buon ascolto!

Ones

ones

Marco Ughetto, appassionato di musica e giornalismo, chitarrista e cantautore amatoriale, si laurea in Cinema al DAMS di Torino nel 2014, con una tesi sui rapporti tra cinema e cultura digitale. Nel 2002, insieme ad altri quattro amici, dà il via alla prima versione di Groovin' - il portale della musica nel Pinerolese.

http://groovin.eu

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: