Cosa ci siamo persi nel 2021? – Parte III (Inthename7, Kanerva, Ludovico Sanmartino, Jungla, Beeca, Suit & Rocker)

Con questo articolo chiudiamo idealmente il trittico di pillole riguardanti le uscite discografiche pinerolesi del 2021. Si tratta di alcuni lavori interessanti, tendenzialmente rilasciati sotto forma di singoli, di cui non ci eravamo ancora occupati, ma che vogliamo assolutamente annoverare tra i nostri contenuti. In quest’ultimo numero parliamo di Inthename7, Kanerva, Ludovico Sanmartino, Jungla, Beeca e del duo Suit & Rocker. Per una panoramica completa di questa nostra iniziativa, di seguito trovate i collegamenti ai due numeri precedenti.

Buona lettura.

Ones

HAPPY NEW YEAR – Inthename7

La doppia uscita natalizia degli Inthename7 chiude idealmente la corposa produzione artistica pinerolese del 2021. A Natale viene rilasciato “Santa Is Dead“, composizione strumentale molto coerente con il percorso che già conosciamo. La ritmica incalzante e gli acidi timbri dei riff sottolineano, se ce ne fosse bisogno, l’intenzione non convenzionale che sta dietro al progetto. Compreso un certo tono dissacratorio. Quello che fa morire Babbo Natale. Ma anche quello sottinteso dall’augurio di “Happy New Year“, secondo singolo delle feste recenti. Al posto dei botti, un colpo di pistola in testa con gli schizzi di sangue e cervello si trasformano nei fuochi d’artificio di fine anno. Se interpretato tramite la cover, emerge una sorta di black humor. Un approccio ludico che si coniuga con un velato disfattismo. Un’atmosfera insieme ironica e scettica, nel serio gioco creativo degli Inthename7.

FEEL IT – Kanerva

I Kanerva sono una band di giovanissimi musicisti che raccoglie esponenti di un po’ tutto il territorio pinerolese, dalle valli alla pianura. Nel 2021 hanno esordito con “Feel It“, canzone introspettiva, il cui tessuto strumentale oscilla tra il levare di impronta reggae della strofa e le sfumature vocali rock del chorus, dove emerge anche e soprattutto la bella linea di basso. I Kanerva sono Pietro Carità (voce), Nicolò Oberto e Francesco Abrate (chitarre), Tommaso Mulatero (tastiere) – già nel duo Indiivia – Francesco Saretto (basso), Lorenzo Carità (tromba) e Andrea Baridon (sax).

SIGNORA CULTURINA – Ludovico Sanmartino

Il singolo omonimo era uscito nel 2019, ma finalmente, nel 2021, “Signora Culturina” è diventato un album. Ludovico Sanmartino, per chi ancora non lo conosce, è uno chansonnier della Val Germanasca che compone le sue canzoni usando indifferentemente l’italiano e il patois locale. Questo suo secondo album è un concept in cui viene raccontata la storia della “signora culturina”, attraverso una parabola che va dall’apice alla morte, fino alla rinascita, nel contatto col lavoro e nel recupero delle proprie radici.

La matrice folk della musica di Sanmartino si mescola alle più comuni varianti dell’universo rock, dal blues al reggae, infondendo così una buona dose di internazionalità alle origini occitane dell’autore. Il disco non è al momento ascoltabile in streaming (su Spotify c’è solo il singolo), ma lo potete trovare in copia fisica presso una serie di negozi del Pinerolese: Rocker Dischi (Pinerolo), Bar Bonsai (Perosa Argentina), Bar Chez Nous e Lo Scrigno (Pomaretto), Petit Chemin (Villaretto), Bardour e Free Spirit (Prali).

MAL DI GOLA – Beeca

Questo singolo, in realtà, è stato rilasciato nel 2020, ma non potevamo tralasciare nel nostro elenco la splendida voce di Beeca, al secolo Rebecca Hymanson, di cui ancora non avevamo parlato sulle nostre pagine. Nata in Inghilterra e residente a San Secondo di Pinerolo, Rebecca esordisce sul mercato discografico con questo lavoro, nato dalla collaborazione con il cantautore-produttore Zibba. “Mal di gola” rappresenta anche il primo lavoro da autrice di Beeca, in un ambito che si colloca tra l’R’n’B e la nu soul, sulla scorta dei suoi modelli artistici rappresentati dalle storiche voci femminili della black music.

IO MI CURO DI TE – Suit & Rocker

L’obiettivo dichiarato è quello di mescolare musica classica e pop. Il risultato è comunque sbilanciato verso la seconda, nella quale, alle chitarre e alla voce di Luca Costagli, si aggiunge il violoncello elettrico del lusernese Simone Malan. Gli strings del nostro conterraneo si limitano infatti a infondere il fascino delle proprie sfumature timbriche a composizioni completamente pop, con il loro forte sentore di canzone contemporanea, in cui trovano posto tutti i principali tratti della musica di oggi, compresi i beat sintetici e il cantato rap che a tratti fa capolino. Nel corso del 2021 sono diversi i singoli pubblicati a nome del duo. Tra i tanti abbiamo scelto “Io mi curo di te“, composizione originale pubblicata nel mese di giugno.

PIT STOP – Jungla

Sono quattro i singoli pubblicati nel 2021 da Jungla, autore piossaschese che risponde al nome di Luca Audrito. Tra i tanti abbiamo scelto “Pit Stop, un po’ per il bel video che accompagna la canzone, un po’ perché su Spotify ha superato i 100000 ascolti, rendendola di fatto la più rappresentativa. Importante per la buona riuscita di questo lavoro, la produzione del collettivo cumianese Helo, altro sodalizio sfornato dalla cittadina pedemontana, da molti anni al centro di un fermento non di poco conto. Dietro alla sigla, si cela un gruppo di ragazzi che vogliamo citare integralmente: Danny Demonte, Riccardo Taccardi, Federico Garzena, Virginia Beraldi e Andrea Testore.

ones

Marco Ughetto, appassionato di musica e giornalismo, chitarrista e cantautore amatoriale, si laurea in Cinema al DAMS di Torino nel 2014, con una tesi sui rapporti tra cinema e cultura digitale. Nel 2002, insieme ad altri quattro amici, dà il via alla prima versione di Groovin' - il portale della musica nel Pinerolese.

http://groovin.eu

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: